Skip to content

Storie di coraggio, passione ed identità

All’interno di programmi come Gustibus e Magazine 7

Una vetrina all’insegna della passione e dell’identità

Ho portato sulla rete nazionale La7 il mio progetto relativo alle “Storie di successo dell’Italia che vale”: una vetrina firmata Piero Muscari all’insegna della passione e dell’identità inserita nei programmi “Gustibus” e “Magazine 7“.

In questa pagina le puntate più importanti.

Emanuela Rossi: la voce delle stelle del cinema

Un’altra intervista significativa che racconta come il mestiere un tempo tipicamente maschile, si è aperto a donne che hanno saputo fare la storia del cinema dietro ad un microfono, doppiando alcuni dei personaggi più amati della storia del cinema internazionale. Fra i grandi successi della doppiatrice italiana Emanuela Rossi ci sono: Inger Nilsson, interprete di Pippi Calzelunghe nell’omonima serie televisiva, Carrie-Anne Moss nel ruolo di Trinity nella trilogia di Matrix dei fratelli Wachowski, Brenda Strong nella serie televisiva Desperate Housewives e nel remake di Dallas e Jane Alexander nella serie televisiva italiana Elisa di Rivombrosa. Voce italiana ufficiale di Michelle Pfeiffer e Emma Thompson, e ha doppiato anche Robin Wright, Rene Russo, Sissy Spacek, Cate Blanchett, Kristin Scott Thomas, Emmanuelle Seigner, Kim Basinger, Debra Winger, Angela Bassett e Rebecca De Mornay e tante altre.

Danilo Iervolino: presidente Università Telematica Pegaso

Pegaso non è solo un’università telematica, ma anche un ateneo fortemente diffuso e radicato sul territorio: sono oltre 58 le sedi in tutta Italia, da Sud a Nord passando per le isole, dai capoluoghi ai piccoli centri. Oltre alle sedi, per facilitare l’accesso all’informazione e all’orientamento, c’è un network di 500 e-learning Center Point, poli didattici accreditati, distribuiti in modo capillare su tutto il territorio nazionale, presso i quali ci si può recare per conoscere l’offerta didattica e formativa, ricevere assistenza e accedere agli strumenti di e-learning. La sfida attuale è creare una vera “Global University” attraverso il processo di internazionalizzazione. Pertanto, l’apertura delle prime sedi fuori dal territorio nazionale assume un ruolo strategico e un valore aggiunto anche per gli studenti italiani, che potranno contare su un mercato del lavoro globale.